Il “MINESTRONE” DI FABIO

13/05/2019

La stagione volge al termine: qualche riflessione del nostro Responsabile Settore Propaganda, Fabio Temporini.


C’è un detto che a me piace molto…..”da che mondo è mondo il minestrone lo fai con quello che hai nell’orto” e quindi ci sono stagioni che hai più roba da metterci dentro e stagioni che ne hai meno, ma ciò non toglie che il minestrone possa essere buono e appagante.

Così per me, sono le stagioni che la nostra società ha vissuto da quando è nata. Abbiamo avuto stagioni con risultati ottenuti sul campo eclatanti ed altre stagioni che apparentemente sembrano più deludenti.

Questa stagione sta per finire e se, come dirigente, devo dare un giudizio direi che, ancora, è stata una stagione stupenda. Come potrebbe non esserla quando, leggendo i tabellini delle semifinali del Top 12, vedo che a Reggio Emilia il Calvisano vince anche grazie a due mete di Pierre Bruno o a Padova il Petrarca pareggia con un calcio di Luca Zini incontrato giusto 3 giorni prima al Trofeo Bottacin. A me fa piacere ricordare che per gran parte della loro carriera questi due ragazzi sono stati Orsi delle Province dell’Ovest e come loro tanti altri che oggi militano in serie A o in altre categorie.

Scendendo un pochino di livello, quest’anno abbiamo partecipato al campionato di Elite U16 e, grazie alla franchigia degli Embriaci abbiamo partecipato anche al campionato Elite U18  oltre che al campionato territoriale sempre nella medesima categoria. Forse siamo l’unica società ligure con un simile “schieramento”, ma non sono sicuro anche perché difficilmente mi soffermo su questi aspetti.

U14 e Propaganda stanno crescendo, sia sul campo, sia come numeri e grazie all’impegno profuso dai nostri educatori sui campi di Albaro, Piazza delle Erbe, Sampierdarena, Sestri e Branega al momento raggiungiamo quasi 220  tesserati (dalla u6 alla u18) comprese anche le nostre ragazze Orse che partecipano al campionato u18 e le altre che partecipano al campionato u14.

In effetti l’inizio delle attività anche con il settore femminile forse è la sorpresa più bella di questa stagione. Un pizzico di fortuna (7-8 ragazze che si presentano al Branega chiedendo di giocare a rugby) e la sinergia con le altre società Api, Amatori, Cogoleto e Vallecrosia ci hanno permesso di proseguire quanto iniziato l’anno scorso. Le U14 sotto i colori degli Amatori, si stanno comportando molto bene sul campo ottenendo buoni risultati, sia nei concentramenti territoriali, sia nei vari tornei a cui hanno partecipato.

Le ragazze u18, che ricordo sono quasi tutte ex pallavoliste, stanno faticando, ma sono da encomiare per impegno e dedizione; continuando così prima o poi i risultati arriveranno e in cuor mio penso che essere numericamente di più di quante hanno iniziato a settembre sia già un ottimo risultato.

La nostra stagione proseguirà con l’organizzazione della manifestazione nazionale Rugby nei Parchi che si svolgerà a Genova presso il Forte Begato il 18 Maggio e che coronerà una stagione che, oltre ai vari concentramenti ed ai vari campionati, ha visto gli Orsi sui campi di 10 tornei,  13 se consideriamo la tappa del Superchallenge di Prato della U14 e  la partecipazione al trofeo Milani di Rovigo della U16. Inoltre i ragazzi della U16 saranno anche impegnati il 2 giugno con il nostro trofeo di categoria dedicato ad Andrea Donati.

Chiuderemo la nostra stagione, come di consueto,  con l’Alettata al campo Branega dove, come da tradizione, è vietato l’uso delle posate, è vietato l’uso dei tovaglioli e………………..il rutto è libero !

Fabio Temporini – Responsabile Settore Propaganda.

Chiudi il menu

Questo sito web utilizza i cookies per gestire, migliorare e personalizzare la navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookies e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi