SAN BAUDOLINO: TRIBUTO A MARCO

12/11/2019

Domenica le categorie U8, U10, U12 delle Province dell’Ovest hanno partecipato al trofeo di San Baudolino organizzato dai nostri amici dell’Alessandria Rugby. Una giornata strana su cui pesava ancora il lutto che li ha colpiti per la morte di Marco Triches, giocatore dei Barberans Vino&Rugby, una giornata che a pieno diritto poteva essere rimandata o annullata, ma con coraggio e come si chiede nel nostro sport, l’Alessandria Rugby ha portato la palla oltre la linea di metà, quindi il nostro ringraziamento non può essere più che sentito.

Su tutti i campi d’Italia c’è stato un minuto di silenzio per ricordare Marco; ad Alessandria c’era la sua squadra che ha preparato una cerimonia semplice, ma molto emozionante, resa ancora più emozionante per l’ideale abbraccio di tutti i bimbi ed il lancio in cielo dei palloncini. Il rugby ha perso un giocatore, gli amici e i compagni di squadra hanno perso un amico, ma la sua famiglia ha perso un figlio, un marito, un padre ed è proprio per loro che mi faccio da portavoce della nostra Società porgendo le nostre più sentite condoglianze.

Per fortuna ci sono i tanti bambini di questo bel torneo e con loro si fa presto ad asciugare gli occhi lucidi; quindi via sui campi a giocare, quattro società per un totale di 5-6 squadre per categoria con il lusso per le Province di poter schierare doppia squadra nelle categorie u8 e u12 e una squadra nella categoria u10.

Quanto visto in Francia durante lo stage di Pierr Villepreux e riportato, con le dovute limitazioni, a tutte le categorie dalla u6 alla u18 passando per la femminile, nel settore propaganda sta dando buoni risultati. La vittoria del torneo grazie al primo posto di u8 e u12 e al secondo posto della u10 è sicuramente molto gratificante, ma lo è ancor di più vedere che il lavoro del nostro staff tecnico si sta rilevando molto proficuo.

Le categorie u8 e u10 hanno sviluppato un gioco basato prevalentemente sulle capacità dei singoli, ma non è mancata la voglia di fare sostegno e di cercare una salita difensiva corale e determinata.

I ragazzi della U12 hanno dato prova di aver capito quanto richiesto, lo hanno fatto tutti e come giusto che sia lo hanno fatto, o cercato di farlo, secondo le proprie capacità tecniche e motorie e per me questo è un grosso risultato.

La nostra tradizione vuole che alla fine di ogni allenamento o partita sia consegnato l’Orso Bussy al giocatore che meglio ha risposto alla proposta fatta, questa volta mi sembra buona cosa consegnare il Bussy al nostro staff tecnico, ma in particolare a Nicolò, Andrea e Ivano per la dedizione che offrono e per la continuità che ci stanno dando negli anni.

Infine è doveroso un grosso, grande, enorme ringraziamento alla società dell’Alessandria Rugby per l’ospitalità a cui associamo i complimenti per l’organizzazione del torneo.

Fabio Temporini – Resp. Settore Propaganda

Chiudi il menu

Questo sito web utilizza i cookies per gestire, migliorare e personalizzare la navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookies e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi