U16: RHO – PROVINCE DELL’OVEST

04/04/2019

Anche questo sabato pomeriggio lo abbiamo passato sul prato di un campo di rugby. A Rho per affrontare la squadra locale in un pomeriggio dal clima mite, ideale per una partita di rugby.
La squadra è arrivata a Rho decisa a confermare l’ottima prova (sconfitta di misura) fornita con l’ASR Milano.
La partita però, dopo un’inziale predominio delle Province dell’Ovest, che lasciava sperare di assistere all’ennesima bella prova della nostra squadra, è apparsa ostica e molto in salita per la nostra squadra.

La squadra è apparsa poco convinta dei propri mezzi, scarica mentalmente, ed ha disputato uno dei primi tempi meno incisivi di tutta la stagione. Il Rho ha subito approfittato della superiorità fisica e mentale che si è venuta a creare sul campo per imporre il suo gioco e segnare mete sia di forza (l’ennesima meta subita su rolling maul!) ed in velocità, facendo viaggiare palloni al largo e segnando altre mete.
Il primo tempo si chiudeva con il Rho meritatamente in vantaggio per 24 a 7. Durante l’intervallo il tecnico Franz Nasti provava a scuotere i ragazzi richiamandoli a una maggiore concentrazione e quindi ad una maggiore intensità di gioco.

Ed in effetti il secondo tempo è stato decisamente più equilibrato e, nonostante la continua spinta offensiva del Rho, la difesa delle Province ha retto egregiamente ed i ragazzi hanno segnato una meta tutta in velocità. Il secondo tempo si è chiuso con 2 mete segnate dal Rho ed una dalle Province.
Risultato finale di 36 a 12 per il Rho ed il risultato è giusto in quanto ha vinto la squadra che ha avuto il merito di credere nei propri mezzi. Ottimo terzo tempo nella Club House del Rho, con i meritatissimi complimenti da parte di genitori e giocatori per la bontà delle proposte e per l’accoglienza.

Questo pomeriggio le Province dell’Ovest non hanno sicuramente disputato la migliore partita di questa annata, certamente non all’altezza delle ultime ottime prestazioni. 
Alla fine si torna a casa con la certezza e un po’ l’amarezza di aver disputato una partita non all’altezza dei propri mezzi. Ma con la speranza e l’auspicio che anche da questa battuta a vuoto i ragazzi imparino a crescere. Anzi, proprio in questo tipo di sconfitte, va ricercata la strada che li porterà all’età adulta. Strada non sempre perfettamente dritta ed anzi talvolta decisamente in salita.

Chiudi il menu

Questo sito web utilizza i cookies per gestire, migliorare e personalizzare la navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookies e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi